Salta al contenuto

Caro Berti….

Caro Berti, siamo tornati!

Le tue aule vuote si sono riempite di studenti, vecchi e nuovi, rumorosi e assonnati. Nei tuoi corridoi, così anonimi, ci sono segnaletiche per le norme anti- Covid. I bagni, da sempre ritrovo di studenti, sono deserti, se non per quei due o tre (tra cui la sottoscritta) che gli sono fedeli e sono ormai padroni di casa. Però non siamo tornati come prima, siamo più distanziati, più mascherati, più puliti (si spera) e più desiderosi che mai di tornare tra i nostri compagni; devo dire che vedere i tuoi corridoi vuoti mi ha messo un po’ di malinconia.

A tutti i primini voglio dire Benvenuti, e voglio rassicurarli un pochino. Se non avete ancora imparato la strada dall’entrata alla vostra classe, non vi preoccupate ci siamo passati tutti. Se vi perdete tra le troppe scale, troppe aule, troppi corridoi uguali e troppi pochi punti di riferimento, state tranquilli. È un classico! Io avevo appena imparato ad andare dalla mia aula alla palestra 1 senza sbagliare scala, quando hanno chiuso la scuola per il Covid. Non vi disperate, avete tempo; ma vi posso dire che se il lunedì mattina riuscite ad arrivare in classe senza aver ancora preso un caffé allora siete a buon punto.

Scherzi a parte, spero che quest’anno sia per tutti un anno positivo, pieno di belle cose e di serenità. Sarà un po’ insolito ma chi ci dice che non sarà comunque magnifico?

Published inSPORT

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *