Salta al contenuto

La tecnologia nel nostro mondo

La tecnologia fa parte della nostra vita, ogni giorno di più: e-mail, internet, video, giochi, applicazioni e social network si alternano nelle giornate di tutti (chi più, chi meno). Mail consegnate dal postino, Spam, Tweet, Giochi, Video e Facebook costituiscono tutti insieme il punto focale di questo spot che ci fa immaginare in maniera davvero simpatica come potrebbe essere una vita senza smartphone, tablet e PC. Ormai infatti per tutti noi è un’abitudine utilizzare la tecnologia, perché ci permette di lavorare, studiare, divertirci e conoscere nuove persone, quindi per la maggior parte della giornata siamo tutti connessi con i dispositivi tecnologici che ci consentono di fare anche operazioni complesse “con un solo click”!

La tecnologia è però anche un’arma a doppio taglio: non deve diventare un’ossessione, soprattutto per i più piccoli perché, nonostante esistano smartphone e tablet adatti a loro, hanno ancora bisogno di un bel giro al parco o una partita a calcio con gli amici. Secondo me è importante non rinunciare a tutto ciò.
I bambini, a cui gli adulti pongono dei limiti nell’uso della tecnologia, hanno più tempo per dormire e per vivere la loro vita “offline”, quella che noi abbiamo potuto sperimentare da piccoli e che le nuove generazioni potrebbero non conoscere più.

Alcuni esempi sono:

  • Avere la possibilità di chiacchierare con persone che la pensano diversamente, gente conosciuta per strada o al parco e non proposta da un algoritmo di Google che valuta le affinità con te e con i tuoi amici;
  • Non avere l’urgenza di condividere via social quello che accade ma limitarsi a goderselo;
  • Non avere il dubbio di non essere amati solo perché non si riceve un sms o un “like” ai post che si condivide;
  • Non avere l’urgenza di correre a casa perché lo smartphone è scarico e senza non si può stare;
  • Non avere bisogno di cambiare il proprio programma giornaliero per adeguarsi ai messaggi degli amici, che ci invitano a partecipare ad un impegno che poi magari disdicono.

La tecnologia ha però tanti lati positivi: consente alle persone di mantenersi in contatto (per esempio se la tua famiglia vive lontana, la connessione internet ti permette di sapere come stanno i tuoi parenti e cosa stanno facendo, puoi parlare con loro, vederli e aggiornarli sulla tua vita). Grazie ad un’applicazione come Facebook, inoltre, è possibile continuare a sentire i nostri vecchi amici e coloro che si sono trasferiti in un’altra città o stato. La tecnologia rende anche più facile conoscere le notizie relative a tutti i paesi del mondo e ogni le informazione necessaria senza perdere troppo tempo. Senza questi dispositivi, dipenderemmo ancora dal sistema postale che impiegherebbe molte settimane per spedire e recapitare le nostre lettere, saremmo ancora costretti ad utilizzare le macchine da scrivere e non potremmo rimanere aggiornati su quanto accade nel mondo o vedere i film e le serie televisive. La tecnologia, come Internet, il computer o il telefono, ha sicuramente migliorato la vita delle persone. Se non avessimo la tecnologia, saremmo tutti più isolati. Grazie ad essa sono stati fatti anche molti progressi in medicina e sono migliorate le condizioni di vita di molte persone.

Mi spaventa però pensare che per le persone non potrebbe esistere un mondo senza cellulari, pc, tablet e senza la tecnologia in generale. Io credo infatti che il mondo di una volta fosse più semplice e vero: i giornali erano la fonte principale d’informazione, le lettere e le chiacchiere faccia a faccia erano l’unico modo per comunicare; le persone scattavano meno foto e guardavano le cose con gli occhi e non attraverso una telecamera. I nostri nonni ci raccontano che, quando non esistevano telefoni, tablet, pc, ci si divertiva molto di più perché ogni giorno bisognava inventarsi nuovi giochi per non annoiarsi e si sviluppavano di più le capacità intellettive e l’immaginazione.
Oggi però penso sia impossibile immaginare un mondo senza la tecnologia  perché rappresenta una grande parte della nostra vita quotidiana. Da quando Thomas Edison ha inventato l’elettricità, l’aumento della tecnologia è stato inevitabile. Il mondo sarebbe stato molto differente senza. Adesso basta usare Google e si trova tutto in un secondo e, in più, ci si sforza di meno.
Senza la tecnologia forse sarebbe meglio, ma ormai ci siamo talmente abituati ad utilizzarla che è diventata per noi come una seconda pelle, ci rende tristi (quando non funziona la connessione) ma allo stesso tempo felici.

Published inANGOLO DI...

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *