Salta al contenuto

Toy Boy

Toy Boy è una delle serie più discusse e fino a poco tempo faceva parte della top 10 di Netflix.
Ideata da Cesar Benitez, Rocio Martinex e Juan Carlos Cueto, è una serie spagnola che tratta temi molto importanti come le disuguaglianze economiche, la droga, la sessualità e soprattutto la corruzione. È formata da una sola stagione e nel febbraio del 2020 è stato annunciato che non ne verrà girata una seconda. Il protagonista, Hugo Beltran, è interpretato dall’attore Jesus Mosqueria. È un giovane spogliarellista che viene ingiustamente recluso per sette anni in una prigione della Costa Del Sol; grazie ad un pro bono l’avvocato Triana Marin, interpretata da Maria Pedraza, inizia a lavorare alla sua difesa provando la sua innocenza e lasciandolo uscire in libertà condizionata. Le ricerche però portano alla scoperta di segreti e violenze che vedono protagonista la famiglia Medina, una delle più ricche e influenti della città. Da quel momento iniziano gli ostacoli per la difesa di Hugo, che capisce di non potersi fidare di nessuno, neanche della polizia e dei suoi amici.
A questa serie sono state mosse tante critiche, tra cui la durata degli episodi che arriva fino a ottanta minuti, l’intreccio delle scene che porta confusione e la distanza temporale che in alcuni momenti manca del tutto. I critici hanno però dato un giudizio positivo sulle cariche erotiche che collegavano la storia del passato con quella presente e l’incastro tra la storica amante e la nuova fidanzata. Infine, una serie bella e travolgente che fa pensare su tematiche importanti che troppe volte vengono ignorate o sminuite.

Published inRECENSIONI

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *